Passa ai contenuti principali

NOSTALGIA ... DI SCALIA

Il Megafono è un simbolo importante. Molti giovani non hanno avuto il piacere di veder usare questo strumento. Molti megafoni, purtroppo, oramai sono stati riposti nelle cantine o nelle soffitte. Il megafono è stato l’emblema delle lotte dei lavoratori e degli studenti. Veniva usato anche quando la politica aveva la “P” maiuscola. Era musica per le orecchie sentire intonare: “Il lavoro non si tocca: lo difenderemo con la lotta”, oppure “Lavoro, sviluppo, democrazia: questa non è demagogia”. Noi abbiamo deciso di rimettere in primo piano questo simbolo, perché abbiamo la necessità e la voglia di ascoltare nuovamente quella voce amplificata che accompagna l'umanità da millenni. Il primo megafono è stato, presumibilmente, una grande conchiglia forata. Lo strumento veniva adoperato anche dalle compagnie teatrali dell'antica Grecia, che utilizzavano imbuti inseriti all'interno delle maschere di scena per farsi sentire anche dalle ultime file. Utilizzare di nuovo il Megafono ha un significato ben preciso, tornare a fare politica tra la gente. Buon 2013. Renato Scalia

Post popolari in questo blog

INTERVISTA A CROCETTA

IL MEGAFONO SICILIANO RIUNITO A TRABIA - PRESA DI POSIZIONE

Trabia 5 agosto 2017

Si è riunita ieri e oggi, alla presenza di circa 150 quadri provenienti da tutto il territorio siciliano, la direzione regionale del megafono che ha approvato il seguente documento:

Il Megafono esprime la propria preoccupazione sul metodo scelto da alcune forze di maggioranza, rispetto alla candidatura del presidente della Regione. E’ prassi consolidata nel centro sinistra, che il presidente uscente venga ricandidato a meno di non trovarsi di fronte a fatti gravi, che rendano inopportuna la candidatura. Crocetta è il primo rappresentante del centro sinistra che dal 1946 in poi, ha vinto le elezioni con mandato popolare;

La Sicilia che abbiamo trovato nel 2012 era sull’orlo del fallimento, con un bilancio in default, con 11 punti di Pil persi in 7 anni e con ben 300mila lavoratori che avevano perso il posto di lavoro; non utilizzava i fondi europei, era tra gli ultimi posti per i livelli essenziali di assistenza sanitaria. Era la Sicilia delle prebende, delle clien…

CROCETTA PRESENTA #RIPARTE SICILIA