Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

UNO DEI MOTIVI PER CUI I SICILIANO DEL PD NON VOGLIONO CROCETTA

ENTRO 2/3 GG INCONTRO SU SICILIA CON SEGR. NAZ. PD

CROCETTA SUL NEW YORK TIMES

AGGIORNAMENTI

IL MEGAFONO DI AREZZO

LA QUESTIONE CROCETTA APPRODA A ROMA

GLI ASSESSORI DEL PD NON LASCIANO CROCETTA

PD SICILIANO TOGLIE SOSTEGNO A CROCETTA

CROCETTA INVECE CHE ANDARE ALLA DIREZIONE DEL PD RIMANE IN OSPEDALE CON LA SCORTA CHE DEVE ESSERE OPERATA

INCIDENTE DRAMMATICO PER LA SCORTA DI CROCETTA

Crocetta a seguito dell'incidente annulla presenza iniziativa per star vicino alla scorta.

Megafono toscano in questo momento triste augura la completa guarigione a coloro che considera degli angeli: gli uomini che ogni giorno scortano chi è a rischio mafia ma non solo rischiando la propria vita.

http://m.catania.livesicilia.it/2013/09/21/gravissimo-incidente-alla-scorta-di-crocetta_260044/

IL PD NON MI ISOLI... LA MAFIA VUOLE ELIMINARMI

CROCETTA DENUNCIA PER RUBERIE ENTI FORMAZIONE

CROCETTA ALLA FESTA DEL MEGAFONO DI CATANIA

CROCETTA: NON SARÒ IL PUPO DI NESSUNO

LUMIA CONTRO LA CHIUSURA DEI PICCOLI TRIBUNALI

CONTRO LA CHIUSURA DEI PICCOLI TRIBUNALI
set 5th, 2013 |

tpOggi sono intervenuto al Senato per chiede al Governo di rivedere il provvedimento sulla chiusura dei piccoli tribunali. Ci sono, infatti, casi e territori dove la permanenza dei tribunali non solo è necessaria sul piano della sicurezza e della lotta alle mafie, ma anche conveniente sul piano economico.

Giuseppe Lumia

LUMIA (PD). Signor Presidente, la invito a trattare un tema molto delicato, che attiene come metodo al rapporto tra il Parlamento ed il Governo. Mi riferisco ancora una volta alla vicenda della chiusura dei piccoli tribunali.

Si sta rischiando di mettere in crisi il rapporto tra il Parlamento ed il Governo perché ci giungono notizie – vorremmo essere informati al riguardo – che il Governo sta prendendo decisioni che di primo acchito, almeno dalle prime informazioni (mi auguro di sbagliare), sono in nettissima contraddizione con le indicazioni più volte sancite con voti espressi dal Parlamento.

Le indicazioni che…

MOZIONE DI LUMIA PIÙ ALTRI SU GIOCO D'AZZARDO

MOZIONE




Il Senato,

considerato che:

in questi ultimi anni il mercato dei giochi nel nostro Paese è cresciuto a livelli esponenziali. Non c'è angolo delle nostre città dove non siano sorti game point ad una velocità e una frequenza assai preoccupante, ed il web è popolato da migliaia di siti che offrono la possibilità di giocare comodamente da casa;

il crescente interesse nel settore dei giochi è testimoniato dagli investimenti pubblicitari sostenuti dai concessionari, che, come si legge nel Report realizzato da Avviso Pubblico (Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie), solo nei primi 6 mesi del 2012 hanno speso più di 70 milioni di euro;

l'universo del mercato dei giochi offre una sempre più variegata e sofisticata tipologia di attrazioni: dalle tradizionali slot machine, alle scommesse, ai giochi on-line, solo per citarne alcune;

il fenomeno ha assunto una rilevanza molto preoccupante sul piano economico, sociale e criminale, sia per l'enorme volum…

LUMIA CONTRO IL GIOCO D'AZZARDO

FINALMENTE PARLAMENTO DETTA REGOLE CHIARE CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO
set 5th, 2013

Finalmente il Parlamento detta regole chiare e incisive al Governo per arginare il fenomeno del gioco d’azzardo nel nostro Paese. Sul mercato dei giochi bisogna intervenire al più presto per contrastare il gioco patologico è combattere gli interessi che le mafie e la criminalità organizzata hanno nel settore.

Mi dispiace che il sottosegretario all’economia Giorgetti abbia rimesso la delega sui giochi. La moratoria sulle nuove autorizzazioni è una proposta che il Pd e la maggioranza hanno avanzato a prescindere dalla Lega, tanto da inserirla nell’Odg unitario. Un ordine del giorno che, paradossalmente, è stato votato da tutti tranne la Lega.

Giuseppe Lumia



CROCETTA SCRIVE A MONTEZEMOLO

RITORNA IL MEGAFONO TOSCANO

Dopo le ferie estive riprende le iniziative il megafono toscano. Calleri, Scalia ed Agostini hanno fatto il punto della situazione mettendosi in contatto telefonico con il sen. Lumia e con il Governatore Crocetta che nel mese di ottobre verranno a Firenze.  Il capoluogo toscano in questo momento conferma di essere al centro delle dinamiche nazionali.