Passa ai contenuti principali

ASSESSORE CALLERI SU LEGGE ACQUA PUBBLICA IN SICILIA

Sicilia. Assessore Calleri: ”tempi maturi per approvazione legge su acqua pubblica”

Palermo, 12. giu. 2014. L'assessore all'Energia, Salvatore Calleri, ritiene che i tempi siano maturi per arrivare in tempi rapidi ad una approvazione della legge sull'acqua pubblica, giacente al momento presso la commissione. “Il tema dell'acqua pubblica è di fondamentale importanza per la Sicilia. Informalmente ho registrato un'ampia sinergia con numerosi parlamentari, sia di maggioranza che di opposizione, per arrivare ad approvare in tempi rapidi tale legge, dopo un'attenta concertazione anche con i numerosi amministratori locali, i movimenti e le associazioni per l'acqua pubblica e facendo tesoro di eventuali emendamenti migliorativi che verranno decisi dall'aula. Una legge di tal tipo permetterebbe inoltre nel suo complesso di dare una risposta alle annose problematiche inerenti la rete idrica siciliana, che al momento ha numerose criticità di cui i cittadini sono ben consapevoli”.


Post popolari in questo blog

INTERVISTA A CROCETTA

IL MEGAFONO SICILIANO RIUNITO A TRABIA - PRESA DI POSIZIONE

Trabia 5 agosto 2017

Si è riunita ieri e oggi, alla presenza di circa 150 quadri provenienti da tutto il territorio siciliano, la direzione regionale del megafono che ha approvato il seguente documento:

Il Megafono esprime la propria preoccupazione sul metodo scelto da alcune forze di maggioranza, rispetto alla candidatura del presidente della Regione. E’ prassi consolidata nel centro sinistra, che il presidente uscente venga ricandidato a meno di non trovarsi di fronte a fatti gravi, che rendano inopportuna la candidatura. Crocetta è il primo rappresentante del centro sinistra che dal 1946 in poi, ha vinto le elezioni con mandato popolare;

La Sicilia che abbiamo trovato nel 2012 era sull’orlo del fallimento, con un bilancio in default, con 11 punti di Pil persi in 7 anni e con ben 300mila lavoratori che avevano perso il posto di lavoro; non utilizzava i fondi europei, era tra gli ultimi posti per i livelli essenziali di assistenza sanitaria. Era la Sicilia delle prebende, delle clien…

CROCETTA PRESENTA #RIPARTE SICILIA